Maria Rosaria Vado fa su FB un “appello agli scrittori napoletani” affinché scrivano di ciò che succede a Napoli e nel Sud.

Degli incendi e di ciò che davvero sta dietro, infatti,  se ne parla poco e male: s’incendiano da soli (una notizia: anche in altre regioni accade, compresa la Toscana), la solita camorra, indifferenza della popolazione, e altre amenità.

Mi piace questo appello, ma mi chiedo a chi sia rivolto: scrittori e scrittrici, poet*, studios*, ce ne sono a Napoli e nel Sud, ma il punto è  che quell* importanti, premiat*, pubblicizzat* da stampa e mezzi di informazione, quelli che hanno la famosa “visibilità”, fino a prova contraria che sarei felice di mettere agli atti, non hanno mai mosso un dito per Napoli, per il Sud, nè contro le ingiustizie, contro la violenza sulle donne, contro la prepotenza,  eccetera.

Quindi propongo di fare noi.

Per esempio una Petizione che per lo meno fornisca informazioni più chiare e analisi credibili, sia pure incomplete, e fatte da “non espert*., ma semplicemente da persone.