Teresa Albarelli Vordoni

 

 

Nacque a Verona da Francesco e da Anna de Rouer nel 1788 e morì il 19 ottobre 1868.

Ebbe come maestro di studi l’abate Giuseppe Barbieri. Scrisse sermoni, sonetti, canzoni ed epistole molto apprezzate dai suoi contemporanei tra i quali l’abate Antonio Cesari, Giuseppe Maffei e Vincenzo Monti che lodò la sua opera intitolata Visione

 

Opere:

  • Novella in rima.Pisa, s. a.
  • Canzone e Cantata.Venezia, 1820
  • Il pellegrino dell’Adige in Terra Santa.Livorno, 1831
  • Nuovi versi. Pisa, 1831
  • Scherzo Poeticoin Poesie di rimatrici viventi. Venezia, 1832
  • Epistola a Francesco Trevisan in Poesie in morte di Antonietta Trevisan Gabardi. Padova, 1835
  • Terzine in Ape. Verona, 1836
  • La grammatica. [sermone in versi]. Milano, 1858
  • Visione in “Antologia femminile”anno I, 1840
  • Capitolo in lode dell’avarizia.Venezia, 1870
  • Versi. Padova, 1871
  • Lettere inedite all’abate Giuseppe Barbieri.Padova, 1871

 

Bibliografia:

  • Casati G. Dizionario degli scrittori d’Italia. Milano, s. a.
  • Canonici Fachini G., Prospetto bibliografico delle donne italiane. Venezia, 1824
  • Ferri P. L., Biblioteca femminile italiana. Padova, 1842
  • Castreca Brunetti E., aggiunta alla Biblioteca Femminile italiana del Conte P. L. Ferri. Roma, 1844
  • Greco O. Bio-bibliografia femminile italiana del XIX secolo. Venezia, 1875
  • Centuria di Donne illustri italiane. Milano, 1890
  • Nani Mocenigo F.Della Letteratura Veneziane del secolo XIX. Venezia, 1875
  • Villani C., Stelle femminili. Dizionario bio-bibliografico. Napoli, 1915
  • De Blasi I., Le scrittrici italiane dalle origini al 1800. Firenze, 1930
  • Bandini Buti M., Enciclopedia diografica e bibliografica italiana, Serie IV, Roma , Ist. Ed. Tosi, 1941
  • Santoro A., Veglione F., Catalogo della scrittura femminile italiana a stampa presente neifondi librari della Biblioteca Nazionale di Napoli,Napoli, Dick Peerson,stampa, 1990

.

   

                                                                                               (Lea De Negri)