Avessi una corda

una corda scura

nelle mani

 

avessi un filo

un nastro

avessi un nastro rosso

da seguire

 

Mi sono persa

correndo la mia curiosità

ballando il ritmo della vita

 

Lei così grassa e così grossa

seduta scosciata crollata

sulle sue gambe oscene

eppure erano piene

di fiori le ceste

piene di gelsomini e di lillà

 

Nelle mie mani un capello

un raggio di sole

e tanto amore

ma le cavalle nitriscono impazzite

e la gente spara per le strade

 

Avessi una corda

una corda rossa

tra le dita

 

 

 

 

 

 

 

1991