Ana Kalandadze (o K’alandadze)

Pseudonimo: 
Secolo: XX
Nascita: //1924
Luogo: Xidistavi
Professione: poeta
Opere:

  • Mravalzhamier stikhi,Moskva, Khudozh, 1972.
  • Dorogoe imya,Gruziya, 1987.

Bibliografia:

  • Kvesselava, Anthology of Georgian Poetry,Tbilisi, State Publishing House “Soviet Georgia”, 1958.
  • G. Baramidze and D. M. Gamezardashvili, Georgian Literature,1968.

 

Siti su internet:
www.encyclopedia.com/printablenew/18570.html
http://www.ils.unc.edu/georgia/literaturearts.html

Email:
a.kalandadze@mailcity.com

Presentazione: Poetessa georgiana (Xidistavi, Georgia occidentale, 1924-). Le sue prime poesie, pubblicate alla fine della seconda guerra mondiale, ebbero immediato successo, imponendosi come una liberazione dello spirito per lunghi anni avvilito e umiliato ed enfatizzando i temi nazionalisti che avrebbero anticipato l’indipedenza nazionale. Il linguaggio poetico della scrittrice è permeato dalla solida tradizione georgiana, mostrando la perfezione e la chiarezza classiche senza sfoggiare parole desuete. La X. si volge anche alla poesia folclorica, per mutuarne stile, termini e metrica. Lo sguardo è sempre rivolto al paesaggio e alla natura, elemento che le permette di esprimere una comunione perfetta con la terra. Servendosi di preferenza di un verso di 8, 10, 12 o 14 sillabe e della rima incrociata, ella infonde ai suoi ritmi (ora vivaci, ora più lenti e solenni, come negli inni religiosi medievali georgiani) una grande musicalità. L’autrice ha anche lavorato come traduttrice dall’inglese di testi poetici.

                                                                                    Allegra Alacevich